Reggio Calabria
 

Reggio, Ciro (Fn): “Grazie presidente Gallo”

"Ritorniamo un attimo su quanto accaduto dopo Reggina – Catanzaro, e la querelle sulla maglia del Presidente della Reggina.

Dopo le dichiarazioni di ieri del Presidente del Potenza a Catanzaro, che criticava anche lui pesantemente il Dott. Gallo, per la maglietta goliardicamente mostrata dimostrando che il tifo è anche e soprattutto divertimento,e che invece da molti è stato condannato come "violento ed offensivo", rimarchiamo che questa cosa altro non fa che alimentare un clima di odio innescato dal nulla, un po' come in politica dove si usano spauracchi politici originati da coloro che hanno paura di perdere i propri privilegi, creando una separazione nel popolo, che se unito fa paura.

Vogliamo quindi spezzare una lancia in favore ed in difesa di una realtà che a Reggio, da sempre legata alla sua squadra, sta dimostrando di poter fungere da traino per la ripresa, anche economica della città.

Tralasciando il nuovo entusiasmo, l'afflusso di persone allo stadio, positivo anche per le attività commerciali limitrofe, l'aggregazione attorno ad un simbolo positivo di molti ragazzi ed un nuovo e ritrovato spirito di comunità, tralasciando dunque tutto questo, sebbene importante, non è difficile intravedere , tra le parole dette a Catanzaro, anche da parti istituzionali, dal Presidente del Potenza e da altri elementi, quanto invece una Reggio che si fa notare, una Reggio "vincente" faccia paura!

Come sempre avviene, si tenta di imporre a Reggio ed ai reggini, la presenza di personaggi politici di "medio e basso calibro" come anche chi attualmente detiene il governo, che siano tutto fumo e niente arrosto, espressione di una cupola che da Roma manda i suoi diktat in Calabria, favorendo, anche a livello politico, personaggi legati alla provincia di Catanzaro ed in parte di Cosenza.

Ed ogni volta che Reggio ed i Reggini hanno tentato di protestare o di alzare la testa, sono stati prontamente zittiti grazie anche a politici locali indegni di questo nome, sempre alla mercè di politici "altri" che nulla hanno a che vedere con quello che siamo e con la nostra storia.

Persino ora, alla vigilia delle elezioni comunali, non si conoscono i nomi dei candidati a sindaco, perché ancora non sono stati fatti i nomi li dove si comanda, tra Roma e Catanzaro.

Noi non vogliamo essere schiavi di questa mentalità, noi del Fronte Nazionale vogliamo che Reggio torni grande, in sinergia col resto della Calabria.

E se sarà lo sport, la Reggina, la Viola a poter dare questo slancio, noi saremo anche al loro fianco, contro chi fa di tutto per vederci soccombere.

Saremo sempre al fianco ed a difesa di questa città e dei suoi abitanti, dei suoi giovani ed a chi a questa città tiene ed ama.

Per questo motivo diamo solidarietà al presidente Gallo, ai tifosi della Reggina, a chi per Reggio anche non da reggino ha fatto più di tanti politici locali, ai commercianti che si sono trovati in questi ultimi tempi a dover lottare contro una burocrazia creata "ad Hoc" per danneggiarli, chiedendo a tutti di "non mollare", di fare scudo contro l'attacco mediatico subito da Reggio, proveniente da Catanzaro e da altre realtà che meglio farebbero a stare zitte.

Lo sport è gioia, aggregazione, divertimento, vita, è rinascita ed un modo per dare la possibilità ai giovani di togliersi dalla strada. Un grazie quindi vada al Dott. Gallo ed a quanti credono a Reggio ed in Reggio.

Anche tramite questo si può rilanciare Reggio Calabria, in assenza di una classe politica capace!". Lo afferma Vincenzo Ciro, Segretario Regionale del Fronte Nazionale, componente del direttivo regionale e Nazionale.