Cosenza
 

Corigliano Rossano (Cs), il Comune lancia campagna social per il turismo “dopo-Covid”

"Corigliano-Rossano resta a casa ma può contribuire sin da ora a costruire un dopo-Coronavirus. A continuare a raccontare la bellezza dei suoi luoghi, a valorizzare il suo patrimonio identitario. Per ripartire, dopo questa parentesi, esattamente da dove eravamo rimasti. #visitcoriglianorossano, #feelingincoro, #covid_19 #andràtuttobene, #iorestoacasa, il racconto emozionale della Città si fa per immagini, tag e video". È l'Assessore alla Città della cultura europea di Corigliano Rossano, Tiziano Caudullo, a farsi promotore dell'iniziativa e a lanciare la campagna social su Facebook ed Instagram. L'invito a far diventare virale l'iniziativa e a condividere sui canali social, una foto o un video di un paesaggio, di una manifestazione, di uno scorcio del centro storico piuttosto che di un tramonto sul mare è già stato accolto da tantissimi internauti che hanno pubblicato su bacheche e layout il loro personale racconto della Città, taggando @turismo_coriglianorossano.

"Stiamo attraversando un periodo di enorme paura ed incertezze – dichiara Caudullo - improvvisamente ci siamo ritrovati a combattere una guerra silenziosa che ha stravolto le nostre vite, i nostri piani, il nostro futuro. Un nemico invisibile ci ha privati della nostra libertà, quella di recarci a lavoro o a scuola, di incontrare le persone a cui vogliamo bene, di uscire con gli amici o semplicemente di fare una passeggiata. Siamo stati privati delle nostre abitudini, della nostra quotidianità. Vedere le strade deserte, i negozi con le serrande abbassate, i bar chiusi, è uno scenario surreale che credo nessuno di noi poteva mai immaginarsi.

"Le nostre interazioni oggi sono diventate prevalentemente virtuali, il web è diventato l'unico strumento attraverso il quale sentirci più vicini. Attraverso i social conversiamo, inviamo foto, video, nominiamo amici in sfide o campagne virali. Possiamo porci come obiettivo comune, allora quello di promuovere insieme i luoghi del cuore che vorremo presto tornare a frequentare e a far conoscere ai visitatori".