Cosenza
 

Migranti, Manoccio: “Lega gioca con il dramma delle persone”

"Uno spettacolo indecoroso che, onestamente, non si può definire una goliardata. Il fatto che alla festa leghista di Pontida si siano fatti dei richiami alle navi di migranti in difficoltà è un qualcosa di inaccettabile. È necessario continuare a lavorare anche stigmatizzando episodi come questi perché il dramma di centinaia di persone non può diventare motivo di gioco. Ad Acquaformosa, per il nostro Festival che partirà mercoledì 21, risponderemo con buon cibo italiano e con le ottime cene etniche preparate dagli ospiti della nostra associazione. Perché noi valorizziamo e rispettiamo la grande cultura di questi nostri fratelli." Lo dichiara il Presidente dell'Associazione "Don Vincenzo Matrangolo", Giovanni Manoccio.