Catanzaro
 

Catanzaro, Riccio: "Acqua bene pubblico? Comune e Sorical la pensano diversamente"

"L'acqua è un bene prezioso, ma purtroppo esauribile, anche in un territorio come il nostro che ne è ricco.

Non sprecare l'acqua fa bene all'ambiente ed al portafoglio. Utilizzarla bene, l'acqua, è il primo passo verso una gestione sostenibile di questa importante risorsa.

Peccato che a Catanzaro, spesso e volentieri, gli enti preposti alla gestione di questo importante bene, Comune e Sorical, pensino che l'acqua sia inesauribile tanto da poterla sprecare in maniera assolutamente sconsiderata". Lo scrive il Consigliere Comunale di Catanzaro, Eugenio Riccio, in una nota.

"E' il caso di via Bellino, nel quartiere marinaro, dove oramai da diversi mesi la sede stradale è diventata un vero e proprio ruscello con conseguente perdita di una quantità enorme di acqua potabile proveniente, probabilmente, da un serbatoio comunale.

E se come sempre Sorical e Comune di Catanzaro si "rimbalzano" le responsabilità del caso tocca al cittadino/pantalone mettere le mani in tasca per sanare i danni economici provocati da tanta inconcludenza ed incompetenza.

Nel frattempo, sperando che la strada resa viscida e pericolosa dallo spreco dell'acqua pubblica non sia causa di incidenti stradali che possano coinvolgere i cittadini, auspichiamo, come sempre, un intervento risolutore e da parte delle autorità preposte, alle quali abbiamo inviato un circostanziato esposto, e da parte del sindaco, finalizzato a porre termine a questa incresciosa vicenda che fa venir il mal di pancia a quei tanti cittadini catanzaresi che ogni giorno sono costretti a convivere con la penuria o l'assenza dell'acqua potabile".