Altri Sport
 

Pallavolo, Serie c e Serie d de "Lapietra Rossano" travolgenti: playoff conquistati

Non ci ha pensato su due volte la Lapietra Rossano ad agguantare la qualificazione ai playoff, seppur sconfitta per 3 set a 2 dall'Elio Group Cetraro. Sul parquet del Palagiordanelli vanno in scena più gare in una: nella prima parte dominano i bizantini, poi in campo si vedono solamente i ragazzi di coach Tundis; con la partita che nelle ultime frazioni viaggia sui binari dell'equilibrio.

Il primo set scivola via nei canoni della proporzione, con la Lapietra che parte alla grande e il Cetraro aggrappato al set. A stravolgere l'inerzia del parziale sono infatti i tirrenici, vittoriosi ai vantaggi (27-25).

Nel secondo periodo sorprendono gli avversari, i rossanesi, che dopo pochi scambi scavano un break importante e si spingono ostinatamente verso la vittoria, conquistata sul 25-20.

Stesso canovaccio nella terza frazione, con il Rossano che scandisce il gioco sull'onda di un entusiasmo che la squadra locale non riesce ad arginare: 25-20 per la Lapietra è il risultato finale.

I rossanesi, automaticamente qualificati, perdono in mordente e tensione tattica. Adesso L'Elio corre, la Lapietra più che camminare zoppica, lasciando campo libero alla sfrontatezza dei tirrenici che chiudono sul 25-21.

Allungata la partita al tie-break, ancora una volta sono i locali a scappare, scavando un break che il Rossano non riesce mai a ridurre a causa della perdita di energie mentali, consegnando il match al Cetraro per 15-12.

La Lapietra ha preso l'abitudine di vincere contro uno sventurato Lorica. Così, come in Coppa Calabria, anche nell'ultimo turno di regular season, le bizantine decidono di non cullarsi sugli allori e pur potendosi "accontentare" di un match chiuso sul 3-1 (fondamentale per la griglia playoff), fanno l'en plein con la solita autorevolezza, spacchettando un netto 3-0 in un'ora e sei minuti di gioco.

Lapietra al ritmo massimo già dal primo set e con un punteggio subito eloquente (12-7). Grandi gli attacchi di Prokopenko, Diaco e Pignatari che allungano sino al 18-10. Il Lorica non si demoralizza, ma la realtà tuttavia è severa con la squadra di Mari e Bucceri: l'esito del set è già previsto quanto il punteggio segna 25-17.

Prova di forza della Lapietra anche nel secondo parziale, pronta a firmare un primo break sul 14-3. Trova poi ritmo con preziose giocate in attacco a muro, che immancabilmente costringono la difesa cosentina a macinare errori gratuiti. Il divario si consolida nel finale di set che finisce sul 25-14 a favore della Lapietra.

Ultimo appello in chiave playoff per il Lorica, che resta incollato alle locali sino al 7 pari. Ma è qui che la Lapietra trova il guizzo per fuggire via, grazie al servizio della Pignatari. Ampio turnover e la Lapietra si concede una comoda passeggiata in un set totalmente dalla loro parte. È trionfo rossanese sul 25-16 (Martina Forciniti).

LAPIETRA PALLAVOLO ROSSANO - LORICA PARCO NATURA 3-0 (25-17; 25-14; 25-16).

Lapietra Rossano: Sapia M., Sapia A., Prokopenko, Pignatari, Flotta, Diaco, Pezzella, Mazzuca, Ginocchiere, Iannini, Laurenzano (L).
Allenatori: Zangaro e Marciano'.

Lorica Parco Natura: Tuoto C., Cosentini, Bisceglia, Perri, Mastroianni, Calvelli, Senatore, Tuoto M., Longo, Vizza, Ritrovato, Gagliardi (L1), Belfiore (L2)
Allenatori: Mari e Buccieri.

Arbitro: Lerose di Crotone.

ELIO GROUP CETRARO - LAPIETRA PALLAVOLO ROSSANO 3-2 27-25; 20-25; 20-25; 25-21; 15-12.

Elio Group Cetraro: Aieta, Candente, Cilento, Giglio, Lanza, Monetta, Orlando, Pisani, Ricco, Scavella, Spinella, Ruggiero (L).
Allenatore: Tundis.

Lapietra Rossano: Buracci, Caracciolo, De Simone, Lioi, Madeo, Marino, Mazzuca, Russo, Zangaro, Cavallo (L).
Allenatore: Marciano'

Arbitri: Vitola di Cosenza ed Adornato di Bagnara.